Informazioni +39 049 7923211

09
Set

Seminario della dottoressa Zaglia e del professor Thiene e Premio Manzin lunedì 23 settembre ore 17,00

 

La dottoressa Tania Zaglia, Principal Investigator del VIMM

Lunedì 23 alle ore 17,00 presso il nostro istituto in Via Orus 2 a Padova avrà luogo la consegna del Premio Fioretti Manzin alla ricerca, in occasione del quale si terrà il seminario La Cardiomiopatia Aritmogena a Padova: dalla scoperta, all’identificazione precoce, alla corsa verso la curadella Dottoressa Tania Zaglia (Principal Investigator del VIMM) e del Professor Gaetano Thiene), Professore Emerito di Patologia Cardiovascolare dell’ Università degli studi di Padova

La Cardiomiopatia Aritmogena è stata ed è una palestra di collaborazione interdisciplinare tra le scienze di base e la clinica. La sequenza dello sviluppo delle conoscenze all’Università di Padova, dalla peculiare presentazione clinica di malattia non-ischemica del miocardio negli anni ’60 alla identificazione del quadro patologico all’autopsia di soggetti giovani morti improvvisamente negli anni ’80, nonché dalla consapevolezza della natura eredo-famigliare con trasmissione mendeliana dominante alla scoperta dei geni malattia negli anni 2000, è un esempio paradigmatico di Medicina Traslazionale. Lo screening genetico permette ora di rassicurare i soggetti non portatori del difetto genico e identificare gli affetti da mutazione, anche se non ancora sintomatici. In questo caso è possibile mettere in atto misure di terapia sintomatica e di stile di vita, atte a prevenire il rischio di arresto cardiaco inaspettato. La cura del processo morboso sarà possibile attraverso la comprensione dei meccanismi patogenetici.

A conclusione del seminario verrà assegnato il Premio Fioretti Manzin per la ricerca scientifica. Il premio – giunto nel 2019 alla sua XII edizione – consiste nella consegna di tre borse di studio da 2.000 euro ciascuna ai ricercatori dell’Istituto che si sono distinti per la qualità del loro lavoro. Il Premio sarà consegnato dalla Signora Luisa Fioretti Manzin a tre ricercatori, che nel corso dell’ultimo anno si sono contraddistinti per le loro ricerche al VIMM.

Nel corso della sua storia, il Premio Fioretti Manzin ha sostenuto più di 30 ricercatrici e ricercatori del VIMM, valutati ogni anno con criteri scientifici e oggettivi da un Comitato appositamente costituito. “La ricerca è strategica per limitare la sofferenza delle persone – afferma Luisa Manzin – e sostenerla significa contribuire al miglioramento della qualità della vita di tutti“: una straordinaria opportunità per tutti i ricercatori che vogliano continuare a svolgere ricerca in Italia e un esempio da seguire per tutti coloro che comprendono l’importanza di sostenere l’Istituto Veneto di Medicina Molecolare, vera e propria eccellenza nazionale ed internazionale.

Per confermare la partecipazione inviare una mail a filippo.ciampa@vimm.it

Scarica la locandina

Leggi l’abstract

Stai facendo una donazione a : Fondazione Ricerca Biomedica Avanzata

Quanto vorresti donare?
€20 €50 €100
Volete fare donazioni regolarmente? Mi piacerebbe fare donazioni
Quante volte ti piacerebbe che si ripetesse? (incluso questo pagamento) *
Nome *
Cognome *
Email *
Telefono
Indirizzo
Nota aggiuntiva
Loading...
Translate »